Gli ultimi articoli di: Giuseppe Giannotti

Riconciliazione palestinese: un accordo ancora molto difficile per non dire impossibile

L’Egitto ci sta lavorando da mesi, ma l’annunciata riconciliazione tra Hamas, il movimento estremista che controlla dal 2007 la Striscia di Gaza, e Fatah, il partito del presidente palestinese Abu Mazen, che sembrava ormai fatta, è in realtà ancora decisamente lontana, viste le rispettive posizioni non conciliabili. E per Israele, in ogni caso, non si…
Leggi tutto
Giuseppe Giannotti
Giuseppe GiannottiGiornalista & Esperto di Medio Oriente

Tzipi Livni ospite allo Swiss Israel Day

Più di settecento persone hanno presenziato al Palazzo dei Congressi di Lugano a Swiss Israel Day, evento che ha celebrato i 69 anni della Fondazione dello Stato di Israele e i 68 anni delle relazioni diplomatiche tra Svizzera e Israele. Ospite d’eccezione Tzipi Livni, personaggio di spicco della politica israeliana. Una carriera militare alle spalle,…
Leggi tutto
Giuseppe Giannotti
Giuseppe GiannottiGiornalista & Esperto di Medio Oriente

Abbas contro Trump: minacce e nuovi propositi

Finita l’era Obama, l’Autorità Nazionale Palestinese è nel panico per quanto potrà fare Donald Trump nello scacchiere mediorientale. Il nuovo inquilino della Casa Bianca in effetti si è già mosso bloccando i fondi - 221 milioni di dollari - che Barack Obama solo quattro ore prima di lasciare il suo mandato di presidente aveva stanziato…
Leggi tutto
Giuseppe Giannotti
Giuseppe GiannottiGiornalista & Esperto di Medio Oriente

Lugano: Israeliani e tedeschi insieme per la Giornata della Memoria

Lugano ha commemorato la Giornata Internazionale della Memoria con un grande concerto che ha richiamato al teatro del Lac oltre mille persone. Sul palco si sono esibiti la German Radio Symphony Orchesta, diretta dal maestro israeliano Issak Tavior e i cori Misgav HaGalil e Zamir Bayeruth. Tedeschi e israeliani insieme a dare maggiore significato a…
Leggi tutto
Giuseppe Giannotti
Giuseppe GiannottiGiornalista & Esperto di Medio Oriente

Il Natale cancellato

Arriva il Natale, e, come ormai tradizione, si susseguono le autocensure di chi, ossessionato dal politically correct, cancella recite con canti natalizi, feste, presepi e altro ancora. Nel nome di un’integrazione che integrazione non è. Perché la parola giusta è sottomissione. Che oltretutto non serve ad avvicinare l’altro, come dimostra l’attentato di Berlino. Il “timore”…
Leggi tutto
Giuseppe Giannotti
Giuseppe GiannottiGiornalista & Esperto di Medio Oriente

L’ossessione anti-israeliana dell’Unione Europea

Poche parole per liquidare la questione Siria. "Sono sicura che la caduta di Aleppo non metterà fine alla guerra". Così il capo della diplomazia europea, Federica Mogherini, si esprime sui combattimenti nella città martoriata e distrutta dalla guerra tra lealisti di Assad e ribelli dell’Isis. E’ una strage quotidiana, perpetrata da entrambe le parti. I…
Leggi tutto
Giuseppe Giannotti
Giuseppe GiannottiGiornalista & Esperto di Medio Oriente

Trasparenza sulle Ong, la nuova legge che fa discutere Israele

L’hanno chiamata “transparency bill” (progetto di trasparenza). E’ la nuova e controversa legge, approvata in seconda e terza lettura dal parlamento israeliano, che regolarizza le attività delle Ong che si occupano di diritti umani e che vengono finanziate per oltre la metà dei propri introiti dall’estero. La legge, passata dopo una lunga maratona parlamentare con…
Leggi tutto
Giuseppe Giannotti
Giuseppe GiannottiGiornalista & Esperto di Medio Oriente

Israel Day a Lugano, Yaakov Perry: “Israele Paese di tecnologia e innovazione”

Intelligence, cooperazione, scambio di informazioni, lavoro sul campo, 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Così Yaakov Perry, ex capo dei Servizi di sicurezza interni di Israele, ex ministro della Scienza, Tecnologia e dello Spazio, oggi membro del Parlamento israeliano, indica la strada per contrastare il terrorismo. Yaakov Perry ne ha parlato davanti a…
Leggi tutto
Giuseppe Giannotti
Giuseppe GiannottiGiornalista & Esperto di Medio Oriente

Gerusalemme: Niente telecamere sulla Spianata delle Moschee

La Giordania non metterà telecamere sulla Spianata delle Moschee o (per gli ebrei) Monte del Tempio. Lo ha annunciato il primo ministro giordano Abdullah Ensour, che ha spiegato come la decisione sia stata presa a causa della ferma opposizione dei palestinesi. I quali avevano minacciato di spaccare le telecamere se fossero state installate. L’idea di…
Leggi tutto
Giuseppe Giannotti
Giuseppe GiannottiGiornalista & Esperto di Medio Oriente
  • Progetto Dreyfus su Instagram

  • FOLLOW US